SCIESOPOLI

Gruppo di ospiti di Sciesopoli durante una gita nei boschi dell’altopiano

Il 25 ottobre 1945 fu pubblicato il primo numero del giornalino della colonia intitolato in ebraico “Nivenu” che significa “La nostra parola”, manoscritto in yiddish con articoli, disegni e poesie come questa, in cui si mescolano tristezza e gioia e non cessa il ricordo del dolore passato.
“Qui, in questa casa sulla quale non molto tempo fa sventolava la bandiera fascista, ora garrisce la nostra fra bandiera bianca e azzurra. Dobbiamo ora dimenticare le tragedie del passato e godiamo di tutto quello che ci viene dato ma la cosa importante su cui dobbiamo concentrarci è la nostra preparazione per l’aliyah…Da questo momento dobbiamo cominciare a vivere la vita di una collettività, in modo che quando arriveremo in Palestina non ci lasceremo scoraggiare…ma saremo capaci di lavorare volentieri la nostra terra”.

foto – Un gruppo di ospiti di Sciesopoli durante una gita nei boschi dell’altopiano.